MacBook Pro Next Generation, il MacBook Pro più Pro di sempre

di Giuseppe Benevento 38

SAN FRANCISCO ― 11 Giugno 2012 ― Oggi tutto cambia. I competitor di Apple non sono ancora riusciti a trovare un modo per contrastare il dominio sul mercato del MacBook Air che a Cupertino lanciano un nuovo prodotto. Dopo tanti rumor, ecco che arriva il rinnovo della gamma MacBook Air e MacBook Pro (un “semplice” speedbump) con l’introduzione anche del MacBook Pro Next Generation.
MecBook Pro Next Generation - TheAppleLounge.com
Più sottile, più leggero, più potente, con un display oltre il full HD, tante porte e con SSD di serie. Il MacBook Pro più Pro di sempre. Un capolavoro di design interno ed esterno. Ad un prezzo di partenza quasi “ridicolo” per le prestazioni in grado di offrire.

MacBook Pro Next Generation, design interno ed esterno - TheAppleLounge.com
A detta di “Jony” Ive si tratta del MacBook Pro migliore di sempre. Non come quelli delle altre volte. Il prodotto di gran lunga migliore mai realizzato. Eliminato il lettore di unità ottiche ci si è potuti concentrare su una migliore disposizione interna della componentistica. Perché le componenti hardware interne del modello di partenza sono a dir poco eccezionali. Per arrivare fino alla configurazione top di gamma che raggiunge livelli impensabili fino a pochi mesi fa.

Retina Display

Un display Retina lo aspettavano tutti. Lo desideravano tutti. Ed è arrivato. Il portatile col display dalla risoluzione più alta del mondo. Con i suoi 5 milioni di pixel è in grado di superare, e non di poco, un televisore FullHD. Un angolo di visuale di 178° (presumibilmente in orizzontale), il 29% di contrasto in più rispetto alla generazione precedente ed il 75% di riflesso in meno. Su questo display si potranno vedere fino a 4 filmati in 1080p contemporaneamente. Non è disponibile (o almeno così sempre mentre scriviamo, nda), una versione con schermo antiriflesso.

Porte e connettività

MacBook Pro Next Generation, porte e connettività - TheAppleLounge.com
Anche per quanto riguarda la connettività, via cavo e senza, gli ingegneri di Cupertino non si sono sprecati. C’è tutto quel di cui un utente professionale può aver bisogno. Una porta MagSafe di dimensioni ridotte, due porte ThunderBolt, una USB 3 (retrocompatibile con USB 2) ed un ingresso cuffie sul lato sinistro. Un’altra porta USB 3 (sempre retrocompatibile), più una HDMI ed uno slot per SD sul lato destro. In caso di necessità di connessione firewire o gigabit ethernet saranno disponibili degli adattatori ThunderBolt. Wi-Fi 802.11n e Bluetooth 4 completano il tutto.

GHz + SSD. Mai più il dilemma su cosa scegliere

MacBook Pro Next Generation, GHz + SSD - TheAppleLounge.com
Mai più compromessi. Non ci dovrà più porre la domanda sulla scelta tra GHz ed SSD. Ora si hanno tanti GHz e tanti GB in SSD. Anche questo è il MacBook Pro Next Generation. Si parte dall’Intel i7 QuadCore 2.3 GHz con 256 GB SSD fino all’Intel i7 QuadCore 2.7 GHz con 768 GB SSD. Non un computer portatile: un prodotto da fantascienza o quasi. Si, perché a tutto questo sono da aggiungere un chipset video Kepler nVIDIA ed una quantità di RAM che va da un minimo di 8 GB ad un massimo di 16 GB 1600 MHz (RAM e SSD sembra che siano saldate sulla piastra madre e non espandibili successivamente).

MacBook Pro Next Generation: un Mac completo

Completano la configurazione una batteria garantita per 1000 cicli di ricarica dalla durata di 7 ore circa in attività e di 30 giorni circa in stand-by, telecamera FaceTime HD e due microfoni per offrire un’audio stereo ai nostri interlocutori o alle nostre registrazioni. Non mancano, poi, il classico trackpad multitouch e la tastiera di dimensioni regolari retroillumita. Un portatile davvero completo.

Prezzi

Per un prdotto simile avremmo ipotizzato un prezzo da € 3500 in su, invece il prezzo della versione “base”, se così la può definire, è di € 2299,00 IVA incl.. Molto meno di ciò che abbiamo speso per il MacBook Pro Early 2011 con 8 GB di RAM e SSD 240 GB da cui vi stiamo scrivendo. I prezzi, ovviamente, salgono se si opta per una configurazione più performante.

Un portatile davvero stupefacente. Questa volta crediamo che Apple si sia superata. Ora sarà dura, se non impossibile, per i competitor contrastare un prodotto professionale come questo.

  • sigmund73

    Domani lo ordino!

    Dal comunicato stampa i prezzi italiani: ” Il MacBook Pro 15” è disponibile con processore quad-core Intel Core i7 a 2.3 GHz con velocità Turbo Boost fino a 3.3 GHz, 8GB di memoria e 256GB di storage flash a partire da €2.299 IVA e tasse incluse (€1.898,10 IVA e tasse escluse); e con processore quad-core Intel Core i7 a 2.6 GHz con velocità Turbo Boost fino a 3.6 GHz, 8GB di memoria e 512GB di storage flash a partire da €2.929 IVA e tasse incluse (€2.418,76 IVA e tasse escluse). Opzioni di configurazioni disponibili al momento dell’ordine includono processori quad-core più veloci fino a 2.7GHz, fino a 16GB di memoria e storage flash fino a 768GB. ”

  • Giuseppe

    allora, o siete completamente fuori di testa o siete palesemnte pagati da Apple per fare pubblicita.
    La cosa disgustisa di questo upgrade? sparito il macbook pro da 17!
    e perche poi?

    cio che scrivete e’ semplicemente penoso
    “Per un prdotto simile avremmo ipotizzato un prezzo da € 3500 in su, invece il prezzo della versione “base”, se così la può definire, è di € 2299,00 IVA incl.. Molto meno di ciò che abbiamo speso per il MacBook Pro Early 2011 con 8 GB di RAM e SSD 240 GB da cui vi stiamo scrivendo. ”

    allora io ho il macbook pro LATE 2011 17pollici, 8gb di ram e 750hd (7200rpm) pagato circa 2400€, e lo hanno tolto dal listino ed ora allo stesso prezzo ci prendi il 15 pollici senza retina solo perche ha la cpu ivy bridge o come si chiama lei….

    oppure ci prendi il 15 retina ma con un hd si velocissimo, ma da 256gb…
    fatevi due conti onesti e obiettivi

    inoltre…ma a un povero cristo che serve il 17?

    e su dai su….

    • roro_ch

      @Giuseppe:
      Mi chiedo quanto concretamente possa servire un 17… In mobilità in ogni caso non fai grandi lavori… Io con il 15 lavoro a grafica e montaggio video, quando devo stare a lungo su un progetto attacco il 15 a un monitor da 24…

    • Inincognito

      Giuseppe
      Tu hai preso un hhd. Loro un SSD.

      Leggi prima di criticare. Mi sa che ti pagano per scrivere queste cavolate.

  • Giuseppe Benevento

    Giuseppe ha detto:

    allora, o siete completamente fuori di testa o siete palesemnte pagati da Apple per fare pubblicita.
    La cosa disgustisa di questo upgrade? sparito il macbook pro da 17!
    e perche poi?
    cio che scrivete e’ semplicemente penoso
    “Per un prdotto simile avremmo ipotizzato un prezzo da € 3500 in su, invece il prezzo della versione “base”, se così la può definire, è di € 2299,00 IVA incl.. Molto meno di ciò che abbiamo speso per il MacBook Pro Early 2011 con 8 GB di RAM e SSD 240 GB da cui vi stiamo scrivendo. ”
    allora io ho il macbook pro LATE 2011 17pollici, 8gb di ram e 750hd (7200rpm) pagato circa 2400€, e lo hanno tolto dal listino ed ora allo stesso prezzo ci prendi il 15 pollici senza retina solo perche ha la cpu ivy bridge o come si chiama lei….
    oppure ci prendi il 15 retina ma con un hd si velocissimo, ma da 256gb…
    fatevi due conti onesti e obiettivi
    inoltre…ma a un povero cristo che serve il 17?
    e su dai su….

    Magari mi pagasse Apple. :-(

    Ho un MBP Early 2011 antiriflesso top CPU (2.3 GHz), top RAM (8GB non Apple), SSD HyperX 240 GB. Totale di quello che costava all’epoca? Quasi 3000 € (2300€ca. il MBP, 80-90€ ca. la RAM, 450€ ca. il SSD) con tutta questa roba.

    Ora il nuovo MBP NG ha il retina, un glossy che sulla carta è simile ad un antiriflesso, una CPU di pari frequenza ma migliorata, 2 porte USB 3 (io ho le USB 2), 2 Thunderbolt (ne ho una), una HDMI (io ho dovuto usare un adattatore acquistato a parte e che ho fatto rientrare nel conteggio) FaceTime HD (se ben ricordo a me non è HD), di microfoni per audio migliore, un sistema di raffreddamento meno rumoroso, un SSD più capiente del mio (anche se di poco) e lo stesso quantitativo di RAM. Scusami, ma, conti alla mano, visto ciò che ho io, mi aspettavo un 3499 e non un 2299.

    Poi… OK che sei affezionato al 17”, ora puoi avere un display su cui puoi mettere contemporaneamente 4 video 1080p e vedere dei dettagli ad una qualità impensabile prima ingrandendo le immagini… Ti cambia tanto avere un paio di centimetri in più su ogni lato di monitor quando sei fuori? :-S Quando sei a casa puoi collegare il Mac ad un display enorme o una TV da 40” con HDMI nativo… forse devi rivalutare un po’ il tuo giudizio. :-) Poi non so. ;-)

  • granuz88

    Mi piace molto come portatile, ma ha una pecca (Apple è sempre capace di metterne una): hanno tolto la ethernet… come possono fare una roba simile?
    Per chi usa il portatile al lavoro, una connessione ethernet cambia la vita, soprattutto chi smanetta con server e menate varie… o anche gli stessi editor che devono copiare video da condivisioni di rete, ecc… e andare in giro con uno stupido adattatore è veramente imbarazzante…
    Visto che le thunderbolt non sono ancora molto diffuse e che è possibile concatenare più periferiche thunderbold, perchè non metterne una e lasciare spazio ancora alla gloriosa Ethernet, che con i suoi mitici 1000 Mbit/sec sotterra anche la più potente connessione Wi-Fin disponibile?
    Insomma, è un Pro meno 1, peccato…

    • @granuz88:
      C’è l’adattatore Thunderbolt-ethernet a 29€ :)
      E di Thunderbolt ce ne sono due :)

    • @granuz88: Con la Ethernet non poteva essere così sottile. La Tb può fare da adattatore Ethernet, ed eccoti servito.

  • Giuseppe Benevento

    granuz88 ha detto:

    Mi piace molto come portatile, ma ha una pecca (Apple è sempre capace di metterne una): hanno tolto la ethernet… come possono fare una roba simile?
    Per chi usa il portatile al lavoro, una connessione ethernet cambia la vita, soprattutto chi smanetta con server e menate varie… o anche gli stessi editor che devono copiare video da condivisioni di rete, ecc… e andare in giro con uno stupido adattatore è veramente imbarazzante…
    Visto che le thunderbolt non sono ancora molto diffuse e che è possibile concatenare più periferiche thunderbold, perchè non metterne una e lasciare spazio ancora alla gloriosa Ethernet, che con i suoi mitici 1000 Mbit/sec sotterra anche la più potente connessione Wi-Fin disponibile?
    Insomma, è un Pro meno 1, peccato…

    Opzionale a 29€ un adattore ThunderBolt per avere la Ethernet (oppure la FireWire). La pecca è superata? :-D

    • granuz88

      @Giuseppe Benevento:

      Quale parte della frase “e andare in giro con uno stupido adattatore è veramente imbarazzante…” non avete capito??? :D
      A parte gli scherzi, un adattatore per la Ethernet è veramente al limite del ridicolo, questo perchè è un tipo di connessione basilare…
      di solito gli adattatori sono un surplus per connessioni che si usano poco e che non ha senso integrare direttamente nel device, ma qui si parla di una porta ancora molto usata, non obsoleta e oltretutto molto utile. Almeno per l’uso che ne faccio.
      Lo avessero almeno integrato nella confezione come default… ma 29 euro aggiuntivi per una connessione che doveva esserci mi pare al limite… tutto IMHO! :)

    • Floriano

      Io ho un MacBook bianco prima serie e un iMac vecchio di due anni. E ci lavoro benissimo . Perché dovrei spendere altri soldi dietro alle cagate tipo retina display , thunderminchia e robe varie se poi alla fine uso sempre un editor di testo , Photoshop , logic e Final CUT ? Perché ha Due microfoni di scarsissima qualità ” per registrare in stereo” ? Siete succubi del marketing Apple

    • No, probabilmente se quello è l’uso che fai del tuo Mac non dovresti comprare nemmeno un MacBook Pro, un Air andrebbe più che benissimo.

    • Roro_ch

      Io ho un mbp di 5 anni fa e nonostante ci monto ancora video in full hd 50i con première cs5 sento che non ce la fa più… E sicuramente prenderò il nuovo mac… Trovami altre macchine con questa resistenza nel tempo… È da poche settimane che mi indica possibili problemi nella carica della batteria… Tiene ancora 1:45…

    • Inincognito

      Granuz88
      Quindi tu preferisci un portatile più spesso?

      Io tra le die cose preferisco così. Meno spesso e adattatore. Che ormai io iso wifi ovunque. Ma tu lo preferisci più spesso e pesante il portatile. Ok. Ma il mondo va in una direzione opposta alla tua

  • Giuseppe

    e certo, 29e per superare le c@xxate di Apple. Certo che la ethernet é una cosa taaaaalmente superata che…baaah ma che sto qui a discutere con degli ipnotizzati mentali che comprano un computer da 2400e che per attaccarci il cavo di rete deve averci l’adattatore

    • Inincognito

      No. Stai parlando con gente che vuole un portatile leggero e sottile. Portatile appunto. Tu lo vuoi più spesso e pesante. Affari tuoi.

  • sigmund73

    Giuseppe Benevento ha detto:

    granuz88 ha detto:
    Mi piace molto come portatile, ma ha una pecca (Apple è sempre capace di metterne una): hanno tolto la ethernet… come possono fare una roba simile?
    Per chi usa il portatile al lavoro, una connessione ethernet cambia la vita, soprattutto chi smanetta con server e menate varie… o anche gli stessi editor che devono copiare video da condivisioni di rete, ecc… e andare in giro con uno stupido adattatore è veramente imbarazzante…
    Visto che le thunderbolt non sono ancora molto diffuse e che è possibile concatenare più periferiche thunderbold, perchè non metterne una e lasciare spazio ancora alla gloriosa Ethernet, che con i suoi mitici 1000 Mbit/sec sotterra anche la più potente connessione Wi-Fin disponibile?
    Insomma, è un Pro meno 1, peccato…
    Opzionale a 29€ un adattore ThunderBolt per avere la Ethernet (oppure la FireWire). La pecca è superata? :-D

    Beh, direi di si… Ho, visto le nuove docking station thunderbolt che permettono di collegare monitor, firewire, USB, Ethernet, alimentazione e replicare tutte le porte. Costano un botto (300€) ma quando sono in ufficio collego un solo cavo e tutto il resto é già a posto.

  • Giuseppe Benevento

    Giuseppe ha detto:

    e certo, 29e per superare le c@xxate di Apple. Certo che la ethernet é una cosa taaaaalmente superata che…baaah ma che sto qui a discutere con degli ipnotizzati mentali che comprano un computer da 2400e che per attaccarci il cavo di rete deve averci l’adattatore

    Se vuoi il portatile più sottile devi togliere la ethernet. Sul mio MBP 2011 prende quasi tutta l’altezza del lato sinistro. Se la togli, l’unico modo per non privarti di essa in caso tu ne abbia bisogno è l’adattatore.

    Aggiungo. Ho lavorato in una nota azienda internazionale di videogame. Ed ho usato anche il mio MBP talvolta. Sai quante volte ho usato la ethernet (che ho disponibile senza adattatore)? ZERO. Quindi, visto che esiste una cosa chiamata Wi-Fi che si usa ormai da tempo nelle aziende e visto che per alcune occorrenze di remote supporting si potrà usare anche un adattatore, credo che la scelta di togliere la porta sia più che giustificabile ed accettabile.

    Scusa adesso, devo tornare a farmi ipnotizzare. :-\

  • Dandi

    Sarà il macbook più bello e potente di sempre…ma il prezzo è davvero assurdo! Non si può dai! Poi non capisco perchè il 13” non l’hanno rivoluzionato…e non venite a dirmi che il retina non ci sta bene…cavolo, l’hanno messo sull’ipad!!! Mah! Secondo me, il buon vecchio Steve sarebbe contento solo per metà…

    • Inincognito

      Il prezzo calerà col tempo. Meno non puoi fare all’inizio. Il MacBook air all’inizio veniva il doppio di adesso.

      Se volete che Apple migliori sempre e proponga prodotti come questo non potete chiedere che vengano regalati nel momento del lancio.

    • Giuseppe

      @Inincognito: Inincognito ha detto:

      Il prezzo calerà col tempo. Meno non puoi fare all’inizio. Il MacBook air all’inizio veniva il doppio di adesso.
      Se volete che Apple migliori sempre e proponga prodotti come questo non potete chiedere che vengano regalati nel momento del lancio.

      non mi risulta che il prezzo cali nel tempo, i prezzi sono quelli fino a che non cambia la linea, che dici?
      vabbe diciamo che l’incazzatura mi é passata…
      allora Camillo hai spazio in valigia? ti mando i soldi dai :)

    • Menestrello

      @Inincognito:
      Sai che Apple ha un margine sui prodotti di tipo 30% contro il 10% delle altre case produttrici?
      Se la gente continua a prendere i suoi prodotto buon per loro ma da qui a dire che se mettessero un prezzo piu’ basso sarebbe regalare ce ne passa :)

    • A dire il vero il gross margin medio è circa del 44% nell’ultimo trimestre. Il problema è che il margine è un valore molto molto seguito dagli analisti e vendere di più perché cala il margine (con un calo dei prezzi) non è una strategia che piace agli investitori importanti. Detta così sembra che alla fine ci rimettiamo noi, in realtà il mantenimento di un simile margine è ciò che consente ad Apple di continuare in maniere sostenibile e proficua a fare ciò che fa.

  • mastro78

    caspita!!! veramente non mi aspettavo un salto tanto grande!!!
    vero che col design più sottile si sarebbe reno indispensabile l’SSD, ma 8 Gb di ram son comunque tanti….

    vero è pure che oggi la ram non costa nulla e che comunque non può essere implementata…

    a stupirmi maggiormente è però la risoluzione pazzesca dello schermo!
    io che ho la passione della fotografia ne sono davvero attratto…

  • VitoM

    L’autore dell’articolo ha ragione: 2299€ per un pezzo di straordinario design, di una durata della batteria che la concorrenza si sogna, una qualità assoluta sono giustificati. E poi il display, come nel caso di iPad non ha concorrenti sul mercato per adesso: ogni novità si paga.
    Ma poi nessuno impone a qualcuno di prendere questo portatile. Fatevi i vostri conti e se non siete contenti scegliete altro, siamo in un mondo libero.

    • Dandi

      @VitoM:
      Emm durata della batteria??? Io direi di aspettare di provarlo perchè dal vivo secondo me le 7 ore rimangono fumo! Con Aperture&co, un i7 e due ventole ti dico io come si scende alle 5 (se non meno!)…

  • aros73

    niente da dire su questo nuovo MB NG. Design impeccabile e prestazioni da capogiro. pero’…..sono d’accordo con giuseppe. modelli nuovi e più costosi dove il mercato invece richiede prezzi più equilibrati. ok, il mac e sempre mac…paghiamo di più per un computer migliore…non e’ un pc…mi aspettavo comunque una fascia prezzo pari ai vecchi modelli. altra analisi, uno schermo a queste risoluzioni non ha molto senso su uno schermo da 15″. 2 porte USB mi sembrano davvero poche, 2 thunderbolt mi sembrano troppe. una porta hdmi già sorpassata. ho diversi mac, nuovi e vecchi e sinceramente non sento il bisogno di uno schermo retina, forse e’ un plus per chi segue le mode tecnologiche ma inutile a chi fa grafica o altro nel settore (almeno per i prossimi 5 anni). gli SSD sono il mio sogno ma ancora troppo costosi. MB 17″, ne ho avuti 2 e per chi li ha usati per lavoro professionale sa di cosa sto parlando. più spazio lavoro aiuta. e’ un peccato che abbiano smesso di produrlo. solo una politica commerciale, se ne vendono meno dei 15″. niente da ridire, tutto bellissimo…ma i prezzi che ormai superano i 2000€ mi iniziano a spaventare un po…non sono prezzi di certo per tutti, sempre meno “personal” e più per “ricchi”.

    • Dandi

      @aros73: Giustissimo! Non ho ancora letto nessun altro che si lamenti della rivoluzione mancata sui 13”… allora?

    • roro_ch

      @aros73:
      È un po’ sempre lo stesso discorso… Si può volere tutto e il contrario di tutto: quello è il prodotto, e come sempre venderà tantissimo e non perché la gente sia succube della mela morsicata… Il mio attuale Mac book pro ha cinque anni ed è ancora a giorno, ma comincia a sentire il peso degli anni, il nuovo mbp sarà sicuramente la mia scelta.

      Il discorso del 17 l’ho già fatto in un altro post… È vero è un po’ più grande, ma quanto spesso si ha la necessità di avere quello spazio in viaggio?? Veramente poco spesso e questa è una verità. Altra mezza verità, chi fa grafica ha piacere di vedere meglio e non cavarsi gli occhi, sul nuovo iPad è davvero un altro mondo… alla fine le nuove tecnologie giapponesi, sia Nikon che Canon, si stanno orientando a tecnologie che producono fotografie ad altissima risoluzione (vedi la nuova Nikon d800 a 36,6 Mpixel)

  • Pingback: Apple lancia una pubblicità per il nuovo MacBook Pro « AlCa Informatica Blog()

  • Pingback: Presentazione del nuovo MacBook | i cittadini prima di tutto()

  • Ma manca la FireWire!! :O presumo che l’adattatore costicchi anche un bel po’.. Comunque 2300€ sono troppi secondo me, se vogliono fare veramente il botto devono scendere sotto la soglia psicologica dei 2000€.

    • Giuseppe

      ragazzi io non ho capito una cosa e saro grato a chi vorra chiarirmi questo dubbio:

      il macbook pro con retina display 15″
      con 16 (dico)16gb di ram
      512gb SSD disk
      Intel Core i7 quad-core a 2,6GHz, Turbo Boost fino a 3,6GHz
      costa 3129eur iva inclusa

      il macbook pro SEMPLICE display 15″
      con 8GB di ram <—————————NOTARE
      512gb SSD disk (STESSO DISCO)
      Intel Core i7 quad-core a 2,6GHz, Turbo Boost fino a 3,6GHz (STESSA CPU)
      costa 3298eur iva inclusa

    • Giuseppe

      ragazzi io non ho capito una cosa e saro grato a chi vorra chiarirmi questo dubbio:

      il macbook pro con retina display 15″
      con 16 (dico)16gb di ram
      512gb SSD disk
      Intel Core i7 quad-core a 2,6GHz, Turbo Boost fino a 3,6GHz
      costa 3129eur iva inclusa

      il macbook pro SEMPLICE display 15″ (schermo hd non retina)
      con 8GB di ram <—————————NOTARE
      512gb SSD disk (STESSO DISCO)
      Intel Core i7 quad-core a 2,6GHz, Turbo Boost fino a 3,6GHz (STESSA CPU)
      costa 3298eur iva inclusa

      ci prendono per il culo o io ho tralasciato qualcosa?
      grazie

      no perche se e cosi perche diavolo uno dovrebbe prendere il secondo e lasciare il retina?
      bah

  • Pingback: Mac: in un anno raddoppiate le vendite alle aziende | The Apple Lounge()

  • Pingback: Photoshop per Retina Display in arrivo il prossimo 11 dicembre? | The Apple Lounge()

  • Pingback: Photoshop per OS X supporta i Retina Display | The Apple Lounge()

  • Pingback: Apple riconosce l'errore, rientra programma Epeat - BioEcoGeo()