LCD Scrub può salvare il vostro monitor

di Andrea "C. Miller" Nepori 9

Per un Mac user è sempre tristissimo scoprire che il proprio computer ha qualcosa che non va. Come alcolisti reticenti, facciamo spesso fatica anche solo ad ammettere di avere un problema. Non che il malfunzionamento del mio iMac 24″ fosse evidente come il proverbiale elefante rosa in salotto, ma c’erano lampanti indizi di una situazione anomala e per troppo tempo ho tentato di ignorarli. Non preoccupatevi, non è successo nulla di eccessivamente grave né a me né al mio iMac. Ho semplicemente scoperto a mie spese che gli schermi LCD possono soffrire di persistenza dell’immagine. In pratica, se si commette l’errore di lasciare un’immagine fissa sulla schermo acceso per troppo tempo, si continuerà a vederla, come se fosse in trasparenza, anche quando si sovrappone una finestra o un’altra immagine. Ne sapranno qualcosa tutti coloro che hanno l’abitudine di addormentarsi davanti al televisore LCD acceso e si ritrovano il logo dell’emittente televisiva in trasparenza sullo schermo anche cambiando canale. Per mia fortuna ho scoperto anche che il ghosting (altro nome per la persistenza dell’immagine sugli LCD), a differenza di quanto accadeva per il burn out degli schermi CRT, è reversibile, e grazie al fantastico programmino LCD Scrub sono riuscito a risistemare lo schermo del mio iMac.

LCD scrub è uno screensaver messo appunto dal Mac developer indipendente Daniel Sandler, fondatore di Toastycode. Il problema della persistenza è dato da una sorta di “effetto memoria” chimico o elettrostatico dei pixel del display (non si sa bene con certezza da cosa dipenda). Questo speciale salvaschermo cerca di invertire il processo unendo i due principali metodi consigliati da Apple nello specifico e più in generale dalle aziende produttrici di schermi LCD per prevenire e tentare di risolvere il problema: utilizzare schermate completamente bianche per un lungo periodo di tempo o far scorrere sul display delle sequenze ad alto contrasto.

All’inizio pensavo si trattasse di pura stregoneria, ma quando ho letto il racconto di Daniel sull’origine dell’idea dietro a questo screensaver, e constatato che la mia situazione era molto meno grave di quella dello schermo rimesso a nuovo dallo sviluppatore, ho voluto provare. Ho acquistato una licenza (18$, poco più di 10€: finanziare e supportare la comunità di sviluppatori Mac indipendenti è sempre una sensazione bellissima), poiché la versione trial del salvaschermo funziona solamente per 20 minuti, e dopo aver messo al minimo la luminosità dello schermo per non consumare corrente come un SUV in salita consuma la benzina, ho lasciato lo screensaver attivo per circa 6 ore. A notte fonda, distrutto dal sonno, ho spento il computer senza nemmeno ricordarmi di controllare se LCD Scrub avesse funzionato o meno. La mattina dopo, però, con mia notevole sorpresa ho acceso l’iMac e ho scoperto che l’immagine persistente era completamente svanita. Rob de mat, come dicono su al Nord.

Morale della favola: usate gli screensaver quanto più potete anche sui vostri LCD gente! Lo so che il consiglio suona banale e scontato ma a me è bastato ritardare un po’ troppo l’attivazione del salvaschermo (spesso mi trovo a leggere documenti lunghi e lo screensaver si aziona, con mio grande fastidio, mentre sto leggendo) ed utilizzare un’immagine di sfondo dalle linee a contrasto piuttosto elevato per ritrovarmi con un palazzo di New York stampato fisso sul display (nell’immagine sopra una ricostruzione grafica della condizione del mio schermo).

Visto il risultato straordinario che sono riuscito ad ottenere, non ho potuto far altro che contattare il gentilissimo Daniel ringraziandolo per aver salvato il mio iMac dalle grinfie degli pseudo guaritori del centro di assistenza Apple “a me più vicino” e per fornirgli un feedback sul funzionamento del suo programmino.

E a voi è mai capitato di avere problemi di persistenza dell’immagine sui vostri schermi LCD? Avete provato altri validi metodi per risolvere il problema? Fatevi sentire nei commenti!

  • Spero di poter prevenire il problema impostando la rotazione automatica dei wallpaper ogni 5 minuti.

  • joshg

    Oddio!, non avevo mai sentito parlare di questo fenomeno, sarà che non ho nessuno schermo LCD in casa……..

  • Pio Alt

    È preoccupante perché si è sempre letto di non c’era l’effetto memoria negli LCD… accidenti :-)
    .
    Se Apple prendesse coscienza del fenomeno potrebbe “restaurare” la scrivania stabilendo che il sistema usi immagini un po’ più grandi della dimensione dello schermo e le sposti automaticamente ogni tot minuti, magari di solo 10 pixel che neppure ci si accorge. Inoltre il fenomeno sarebbe da prevenire anche e soprattutto nella barra dei menù, la cosa più fissa e ad alto contrasto che ci sia su un Mac!
    .
    In fondo Apple dovrebbe tenere alla Scrivania più che a qualsiasi altra cosa visto che è stata la prima ad usarla :-)

  • E’ vero! Non ci pensavo proprio alla barra dei menù e al dock. Inizierò a mettere il dock a scomparsa, giusto per prevenire… non si sa mai… La barra dei menù può essere messa a scomparsa?

  • Camillo Miller

    Ragazzi, per prevenire il problema è sufficiente usare con costanza il salvaschermo e lo spegnimento del monitor. Teoricamente il dock e la barra dl menu non dovrebbero essere un problema. Primo perché a parte quando vedete un film od utilizzate per l’appunto un salvaschermo non ci andrete mai sopra con un immagine su cui risalterebbe la trasparenza e poi perché comunque il problema sembra verificarsi solo in certe aree dello schermo e non in tutti gli schermi. E’ davvero un mistero (legato anche al fatto che non è proprio proprio possibile che gli schermi escano tutti identici e perfettamente uguali). E’ come il discorso dei subpixel bruciati. E’ un rischio inevitabile del processo di produzione industriale degli schermi LCD.

  • Giovanni

    io avevo sentito su melablog che questo programma era abbastanza inutile su schermi come quelli dell’apple. io che ho un sony nn ho mai riscontrato questo problema. poi io nn sono l’esperto, quindi giudicate voi.

  • @Giovanni: anche io ero scettico all’inizio come avrei potuto leggere. Poi però ho deciso di provarlo e mi sono dovuto nettamente ricredere. Il problema si è completamente risolto. :-)

  • Marcello

    Io questo dramma lo vivo giornalmente quando accendo il plasma del salotto; la scritta “SKYSPORT” non mi abbandona mai… E’ proprio vero, troppo calcio in tv… Peraltro é assurdo che i network non ci pensino; basterebbe spostare il logo ogni X minuti o sfumarlo da un colore ad un altro per evitare il problema… P.S. Pensate che lo Scrub possa funzionare anche su schermi non lcd?

  • Camillo Miller

    @Marcello

    Il tuo plasma ha un entrata HDMI o DVI? Hai un computer con queste uscite?
    Nel caso sia possibile collegarli credo che almeno un tentativo con lo scrub potresti farlo lasciandolo attivo almeno sei o sette ore (magari una nottata) e poi spegnendolo per altrettanto. Nel caso volessi provarlo ti consiglio comunque di mettere al minimo la luminosità del monitor. Non ho idea di come potrebbe funzionare su un plasma questo metodo. del resto non si è ancora capito nemmeno perché succeda negli LCD… Se però ipotizziamo che sul plasma succede la stessa cosa che capita con gli schermi LCD allora può darsi che con lo stesso metodo si possa porvi rimedio.

    Nel caso non volessi acquistare questo programmino ( la versione trial ti permette di visualizzare lo screensaver solo per 20 minuti), visto che non abbiamo idea se funzionerà sul plasma, puoi provare anche ad utilizzare una schermata totalmente bianca, sempre attraverso un collegamento al computer, lasciandola magari per più tempo. Ti crei un’immagine monocromatica e la imposti come salvaschermo.

    Facci sapere nell’eventualità. In effetti è vero il discorso dei network. Se fai caso però la rai li sposta i loghi delle emittenti a volte…