Motorola ottiene un’ingiunzione sui dispositivi iOS in Germania

di Andrea "C. Miller" Nepori Commenta

Venerdì scorso il Tribunale Regionale di Mannheim si è espresso nella causa Motorola Mobility VS Apple ed ha emesso un’ingiunzione nei confronti di Apple Sales International che impone il blocco delle vendite dei dispositivi iOS dotati di tecnologia per la trasmissione di dati cellulari (quindi iPhone di ogni modello e iPad in versione 3G) in Germania. Nella causa Motorola contesta all’azienda di Cupertino la violazione di un brevetto europeo sulla tecnologia GPRS.
E’ una vittoria importante per Motorola, anche se non del tutto definitiva, visto che l’azienda deve ancora decidere se dare il via libera all’attuazione del blocco ed Apple ha la possibilità di appellare la decisione e chiedere nel frattempo una sospensione dell’ingiunzione.

Anche nel caso l’ingiunzione venisse messa in atto fin da subito, le vendite di prodotti iOS durante il periodo natalizio in Germania potrebbero comunque non subire contraccolpi. Apple ha fatto capire, tramite un commento ufficiale rilasciato ad All Things Digital, che gli stock nei magazzini tedeschi non mancano. Insomma, in Germania ci sono abbastanza iPhone per riuscire a superare le vacanze senza che le scorte scarseggino. Il problema del dopo al momento non è ancora stato “commentato” ufficialmente.

La messa in atto del blocco delle importazioni, come detto, non è automatico. Il solito ben informato Florian Müller di  FossPatent, ci informa che la strada (in salita) per Apple porta necessariamente all’appello presso la Alta Corte Regionale di Karlsruhe, passando per una richiesta di sospensione dell’ingiunzione al Tribunale Regionale di Mannheim. In attesa della decisione sull’appello e nel caso la sospensione non venisse garantita, Motorola potrebbe decidere di attivare l’ingiunzione rischiando tuttavia i 100 milioni di € di cauzione preventiva stabiliti dal tribunale di Mannheim (che sono comunque pochi e più correttamente commisurati rispetto a 2 miliardi che Apple aveva provato a imporre).

Questa causa tedesca fra Motorola e Apple non è certo una battaglia minore rispetto alla più ampia e articolata guerra che Apple sta combattendo contro Samsung. La natura FRAND del brevetto di cui si contesta la violazione è una caratterstica fondamentale, perchè eventuali decisioni in quest’ambito possono influenzare analoghi dibattimenti nelle altre cause in corso. A differenza di molte delle cause in corso fra Samsung e Apple, in questo caso si comincia a delineare all’orizzonte la possibilità di un’accordo extra giudiziale di licenza fra le parti. Un accordo, per intenderci, come quello che a giugno di quest’anno ha chiuso la diatriba fra Apple e Nokia.