Apple Watch in Italia a giugno?

di Lorenzo Paletti Commenta

Apple Watch potrebbe arrivare in Italia entro la fine di giugno. Tim Cook ha confermato l'intenzione di allargare il mercato per l'inizio dell'estate, ma tutto dipende dalle quantità di Apple Watch disponibili e dalla domanda nei 9 stati in cui lo smartwatch è già stato lanciato.

Gal2

Apple Watch potrebbe arrivare in Italia il prossimo giugno. Apple starebbe progettando l’espansione del suo smartwatch in altri paesi oltre a quelli di lancio, e intenderebbe raggiungerli entro la fine del mese di giungo.

A confermarlo è stato il CEO di Apple Tim Cook durante il recente incontro per la presentazione dei risultati dell’ultimo trimestre. Apple Watch è attualmente disponibile in 9 stati: Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Hong Kong, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti. Poche ore dopo l’apertura delle prenotazioni in questi stati, lo scorso 10 aprile, le unità disponibili di Apple Watch sono terminate. La disponibilità slittata al mese di giugno.

Un pugno di boutique di lusso permetterà di acquistare Apple Watch senza pre-ordine, ma gli Apple Retail Store di Apple consentiranno di ritirare una unità di Apple Watch solo previa prenotazione on-line.

Insomma: Apple Watch sembra essere disponibile in scorte molto limitate, e se volete acquistarne uno all’estero dovrete attendere fino a giungo. Si tratta di una situazione insolita per Apple, che lancia i suoi prodotti (vedi iPhone 6 e iPhone 6 Plus e iPad Air 2) in diversi stati contemporaneamente, senza grossi problemi di disponibilità.

Apple Watch, però, è un prodotto nuovo. Anzi, è il primo prodotto di una nuova categoria, ed è normale che Apple abbia tempi di produzione più lenti del solito. A questo si aggiunge il problema delle diverse configurazioni di Apple Watch che è possibile acquistare.

Cook, nel corso dell’incontro, non ha rivelato le esatte quantità di Apple Watch vendute o prenotate da Apple in questi giorni, ma ha fatto sapere che l’azienda sta facendo di tutto per veloccizare la catena di produzione. Cook assicura che Apple è anche più veloce di quanto inizialmente previsto, e che gli Apple Watch pre-ordinati potrebbero arrivare alle porte di chi li ha prenotati prima di quanto indicato.

Nel corso dell’incontro, Cook ha però detto che i piani di Apple prevedono l’espansione di Apple Watch in nuovi stati entro la fine del mese di giugno. L’Italia, che vanta già una boutique sulla lista dei rivenditori ufficiali (10 Corso Como, a Milano) sarebbe certamente sulla lista. L’unico problema: Apple Watch arriverà in altri paesi solo se Apple avrà risolto il problema delle scorte negli Stati Uniti e negli altri paesi di lancio. E la cosa, in questo momento, sembra improbabile.

[via]