Sviluppare app iOS: occhio alle nuove e più stringenti linee guida di Apple

di Gio Tuzzi Commenta

sviluppare app iOS

Un gran numero di persone pensa all’enorme successo delle app per iOS degli ultimi anni e immagina come l’App Store sia ormai giunto al culmine della sua capacità. Invece, sviluppare appi iOS è qualcosa ancora molto in voga. In base ai dati che sono stati diffusi, infatti, nel corso degli ultimi due anni, c’è stato un netto aumento della quantità di applicazioni che sono state scaricate dagli utenti. Pensate solamente che erano circa 1,5 milioni a metà di due anni fa e nello scorso mese di gennaio sono arrivate a 2,2 milioni.

Sviluppare app iOS: sempre redditizio, ma adesso sarà più difficile

Ovviamente, nonostante non si tratti sempre di applicazioni di qualità, sviluppare app iOS è ancora particolarmente redditizio. Al tempo stesso, sta assumendo caratteri sempre più difficili, visto che l’incremento del numero delle app ha portato ad una riduzione della qualità media dell’App Store. Dal Colosso di Cupertino, pertanto, hanno deciso di fare un po’ di pulizia, ma al contempo anche aumentare gli standard per gli sviluppatori.

Linee guida di Apple più stringenti

Ecco spiegato il motivo per cui le linee guida di Apple si sono fatte molto più stringenti. Ciò che cambia maggiormente è legato alla voce 4.2 Minimum Functionality di queste linee guida, che si riferisce alle funzioni minime che devono avere le app per poter essere accettate nello Store online. Apple potrebbe anche rifiutare applicazioni realizzate con i generatori automatici oppure con i template commerciali. E attenzioni anche agli aggiornamenti costanti delle app, aspetto su cui la casa di Cupertino non vuole transigere per nessun motivo.